lunedì 2 luglio 2018

La fine della chiamata diretta: le dichiarazioni del ministro dell'istruzione

Il Pd di Matteo Renzi con la “chiamata diretta”, elemento qualificante della cosiddetta Buona scuola che affidava all'arbitrio dei presidi la scelta dei docenti, ha mirato a trasformare la scuola italiana in una struttura verticistica e gerarchizzata con un “uomo solo al comando” (il preside). 


L’ideale del Pd di Renzi era trasformare i docenti in soggetti asserviti e ubbidienti ai presidi trasformati in “capi” della scuola, ledendo in profondità quella libertà di insegnamento che è un valore costituzionale, oltre a essere una condizione essenziale di una qualsiasi attività di insegnamento degna di questo nome.

Con l’accordo firmato il 26 giugno 2018 tra il Miur e i sindacati è stata di fatto superata la chiamata diretta prevista dalla Buona scuola. L’accordo prevede che per l’assegnazione del personale docente dall’ambito alla scuola sia seguita una procedura oggettiva e trasparente gestita dagli uffici scolastici territoriali.

In occasione della firma dell’accordo, il ministro dell’istruzione Marco Bussetti ha dichiarato: «Con l’accordo sindacale, siglato oggi presso gli Uffici del Miur, già dal prossimo anno scolastico si elimina, così come preannunciato in questi giorni, l’istituto della cosiddetta chiamata diretta dei docenti. In attesa dell’intervento legislativo di definitiva abrogazione, che è mia intenzione proporre nel primo provvedimento utile, con l’accordo sindacale di oggi si dà attuazione a una precisa previsione del contratto del governo del cambiamento, sostituendo la chiamata diretta, connotata da eccessiva discrezionalità e da profili di inefficienza, con criteri trasparenti e obiettivi di mobilità ed assegnazione dei docenti dagli uffici territoriali agli istituti scolastici».

In argomento, si può leggere La Buona scuola e l'accordo di governo Di Maio Salvini

Restiamo in contatto! Entra nel gruppo Facebook Osservatorio politico M5S (già oltre duemila membri)


Nessun commento:

Posta un commento