martedì 26 febbraio 2019

Regionali Sardegna e Movimento 5 Stelle: che fare? Le idee di Luigi Di Maio

di Osservatorio politico M5S

La stampa di regime ha parlato di “crollo” del Movimento 5 Stelle alle elezioni regionali della Sardegna, oscurando completamente il fatto che il Movimento non si era neppure presentato alle precedenti regionali sarde del 2014.


Va inoltre osservato che il risultato del Movimento è in linea con i risultati degli altri partiti: al momento il Movimento è al 9,7 percento, la Lega all’11,4 percento, Forza Italia all’8 percento, il Partito democratico al 13,4 percento (1.830 sezioni su 1.840).

Un problema già emerso nelle recenti regionali in Abruzzo e presentatosi anche in Sardegna riguarda la presenza di “liste civetta” nello schieramento di centrodestra (che comprende ben 11 partiti diversi) e nello schieramento di centrosinistra (che comprende ben 8 partiti diversi).

Alle regionali il Movimento 5 Stelle, che si presenta da solo, non compete con la Lega e con il Partito democratico, come ci si potrebbe immaginare, ma con grottesche alleanze che imbarcano tutto e tutti al fine di accaparrarsi voti, anche quelli degli amici di qualche “potente” locale o dei familiari di improbabili candidati. 

Presentandoci da soli siamo ovviamente svantaggiati nel competere con quegli aggregati di partiti e partitini che sono il centrodestra e il centrosinistra alle regionali.

Bisogna poi sottolineare che le elezioni regionali sono qualcosa di diverso rispetto alle elezioni nazionali, per quanto si debbano riconoscere due cose: la prima è che il nostro Movimento ha delle difficoltà oggettive nel voto amministrativo, come si è visto di recente anche in Abruzzo; la seconda è che abbiamo avuto risultati meno soddisfacenti rispetto a quelli ottenuti alle elezioni politiche del 4 marzo.

Questa mattina in un programma di Radio Capital anche il portavoce Stefano Buffagni, sottosegretario agli Affari regionali, ha riconosciuto le nostre difficoltà, sottolineando l’esigenza di far comprendere agli elettori che siamo diversi dagli altri e la necessità di cercare di essere il più possibile concreti nel portare a casa dei risultati, considerando che gli italiani ci hanno dato fiducia per governare il paese e non per rincorrere gli altri e annunciare; per Stefano dobbiamo anche migliorare la comunicazione, pur riconoscendo che siamo massacrati ogni giorno dai giornalisti. 

Per far fronte a tali difficoltà molti portavoce nel Movimento, compreso Luigi Di Maio, pensano sia necessario introdurre delle novità. In breve: dobbiamo organizzare una struttura che sia in grado di presidiare il territorio, anche con referenti locali, dobbiamo valutare la possibilità di allearci con liste civiche nelle elezioni amministrative, dobbiamo valutare qualche deroga (almeno per le elezioni amministrative) alla regola dei due mandati, dobbiamo gestire in modo collegiale il Movimento coinvolgendo al massimo grado la base.

Oggi o nei prossimi giorni avremo delle novità, sulle quali Di Maio ha fatto un’importante precisazione in linea con lo spirito del nostro Movimento: «Bisognerà iniziare in maniera sperimentale. La cosa importante è che se ne discuta prima di tutto con i nostri iscritti».

Restiamo in contatto! Entra nel gruppo Facebook Osservatorio politico M5S

14 commenti:

  1. A mio modesto parere converebbe prima di tutto iniziare (e di corsa) a far partire quelle cose promesse nelle leggi e nei decreti emanati, almeno quelle più urgenti e impellenti come la BONIFICA E DECONTAMINAZIONE delle aree ILVA

    Anche solo la partenza sarebbe un bellissimo segnale ma ... nulla si vede all' orizzonte Capitano

    Ex Ilva, sindacati scrivono a Di Maio e Costa: “Bonifiche a Taranto ferme: non c’è un progetto né una data d’inizio”
    https://www.ilfattoquotidiano.it/2019/02/15/ex-ilva-sindacati-scrivono-a-di-maio-e-costa-bonifiche-a-taranto-ferme-non-ce-un-progetto-ne-una-data-dinizio/4975677/

    RispondiElimina
  2. Con me avete perso almeno 20 voti in Sardegna. La legge Lorenzin vi si sta ritorcendo contro , dopo il volta faccia della Grillo. Traditori. Mi fate vomitare. Quanti poveri bambini dovranno essere usate come cavie, prima di cancellare questa legge nazista. Per non parlare di quel pagliaccio che fa un contratto con burioni. Ma sparite

    RispondiElimina
  3. I 5 Stelle hanno ormai dimostrato di essere quello che sono: tante brave persone, ma troppo ingenue e pronte a farsi abbindolare dal lobbista di turno.
    In politica l'ingenuità e la debolezza sono più gravi della disonestà, perché più pericolose. Dagli ingenui possiamo aspettarci qualsiasi legge.
    Si fanno scrivere le leggi da oscuri figuri, ignoti a tutti, e le firmano senza comrpenderne le conseguenze.

    Guardate il DDL Patuanelli sui vaccini: Patuanelli, su Tele4 Trieste, ha candidamente ammesso che non l'ha scritto lui, perché non è un medico, se l'è fatto scrivere (da chi?). Poi, siccome era abbastanza d'accordo sui contenuti, l'ha firmato. Nessuna riflessione giuridica, nessuna nozione di cosa siano i diritti costituzionali o le convenzioni internazionali sui diritti dell'uomo, nessun riferimento all'articolato dibattito che c'era stato fino a quel momento, a cui aveva preso parte attiva persino il suo partito.

    Capite lo schema? Il M5S esprime il peggiore dei governi tecnici, sottratto ad ogni sovranità popolare: comandano i tecnici senza nemmeno metterci la faccia, i politici non fanno nessun filtro e si bevono tutto.

    Continua Patuanelli: certo il DDL è migliorabile e per questo c'è la discussione parlamentare. Non vi sembra la peggiore politica di sempre? Disegni di legge improvvisati e pericolosi, tanto poi ci pensa qualcun altro a mettere le pezze. Chi ci pensa? come? con quali competenze?
    Il DDL stesso è solo un involucro che serve a delegare tutto il potere sull'obbligo vaccinale ai tecnici dell'ISS, che di volta in volta decideranno cosa fare dei nostri corpi.

    Nemmeno il PD era arrivato a tanto.

    Ho votato M5S sperando in una politica nuova, me ne vergogno dal più profondo del cuore.

    RispondiElimina
  4. Non votate più per i vaccini. Vaccinatevi l'anima e sparite. Ognuno in Italia guarda solo il proprio orticello di manie e o anche leciti interessi. Mi vergogno dal profondo del cuore di una tale mancanza di senso civico del popolo italiano. P.S ocio ai Troll che ci sono eccome.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lo stato Italiano ha deciso di non considerare minimamente i danneggiati da vaccino, questa è una vera vergogna per tutti!

      Elimina
  5. Ma veramente non riuscite a capire che dovete far rientrare i bambini all'asilo? La legge Lorenzin và eliminata! SVEGLIA!

    RispondiElimina
  6. Mantenete i patti, come ad esempio quello taciuto dai "media di regime" e cioè la libertà di scelta vaccinale che avete tanto sbandierato prima delle elezioni (e per questo avete preso centinaia di migliaia di voti!!!) e poi vedrete la discesa dei voti tornare in ascesa. Forse vi sfugge che, anche se i media ci oscurano, siamo tanti e muoviamo l'ago della bilancia da una parte o dall'altra quando si va a votare!

    RispondiElimina
  7. Se solo poteste sentire i commenti dei molti genitori che si sono visti -e si stanno vedendo- buttare fuori i figli dagli asili, trattati come appestati dai media ed insultati dalla vostra Giulia Grillo. Tutte persone che, ricordo molto bene, alle politiche si erano dannate l'anima per farvi arrivare voti...Il DDL che avete preparato è una roba che neanche il più ributtante PD o FI avrebbe osato presentare

    RispondiElimina
  8. Avete idea cosa vuol dire essere difesi da una mamma che difende suo figlio? Avete capito cosa non c'è più nel Movimento? E, anzi, quale nemico ha adesso il Movimento?

    RispondiElimina
  9. Osservatorio dei miei stivali... È inutile che continuiate a chiedervi perché tutti vi stanno voltando le spalle. La risposta la conoscete: avete tradito la fiducia dei vostri (convinti) elettori come e più di qualsiasi altro partito! Potete chiudere osservatorio e partito (di questo si tratta ormai) quando volete.

    RispondiElimina
  10. Non so se qualcuno l ha notato, ma ormai sul profilo della cara ministro grillo, censurano tutto. Spero che salvini stacchi la spina, e di voi rimarrà solo un flebile ricordo. Un sogno che è diventato utopia, perché quando si va al potere, viene sempre fuori l animo nero delle persone. Censurate anche questo...

    RispondiElimina
  11. No invece io voglio fare i complimenti ai 5 stelle!!! Ci avete fregato perfettamente, bravi! Avete promesso delle cose sui vaccini e fate esattamente l'opposto. Complimenti ancora, ci avete raggirato perfettamente e avete preso una barcata di voti per questo.
    Adesso sbrigatevi a fare questa legge di merda, a fare contenti i Burioni di turno, e le varie Big Pharma, e a fregarci definitivamente, così almeno sarà finita e non ci sarà più da incazzarci con voi poveri imbroglioncelli da quattro soldi.
    E poi sparirete. Si, ma questo scommetto che lo avevate previsto. Tanto comunque i vostri biechi obiettivi li avrete raggiunti.

    Complimenti ancora!

    RispondiElimina
  12. Hai perfettamente ragione a fargli i complimenti per come ci han fregato. Non solo sui vaccini, ma anche per quelle povere maestre , che dopo una vita di lavoro e precariato, verranno sbattute fuori, credendo alle parole di Di maio che alle passate elezioni, le avrebbe aiutate a trovare una soluzione. Scommettiamo che alle europee arrivate al 12 %? Appena Salvini riuscirà a fare le sue due leggi più importanti, vi manderà a quel paese, e da li scomparirete.. Avete fregato il popolo, ma vi siete dimenticati che il popolo eravate anche voi.. traditori

    RispondiElimina
  13. Ma credete davvero che i vostri finti conti siano una bella immagine?
    Sapete bene che gli ammassi di liste a destra e sinistra c'erano anche alle nazionali dove in Sardegna avete preso da soli il 70%.
    Sapete che la Sardegna quasi sempre è monitor delle tendenze nazionali... siete passati dsl 70 al 10%... e credo non sia difficile neppure per voi capire perché.
    Avete detto che il vostro lobbista sarebbero stati i cittadini... eppure è semore big pharma come del resto finanza ricerche e stampa, quella stessa stampa che ha smesso di attaccarvi. Non abbiamo gli occhi chiusi. I creduloni hanno continuato a votare pd anche alle nazionali!
    Pensate poi che avete mandato a sostegno del candidato Sardegna il ministro più falso che avete... volevate solo contare quanti stupidi sono rimasti... ora i conti li avete... pentitevi di questi giochi di potere e tornate dal popolo perché la salita è difficile ma arrivare così in basso significa che siete stati anche spinti.

    RispondiElimina