sabato 16 febbraio 2019

Perché il vile attacco di Verhofstadt a Conte?


di Osservatorio politico M5S

Giuseppe Conte nel corso della seduta plenaria del parlamento europeo del 12 febbraio a Strasburgo è stato duramente attaccato dal belga Guy Verhofstadt, capogruppo del gruppo parlamentare Alde.

Verhofstadt, esprimendosi in italiano, ha chiesto al premier Conte: «Per quanto tempo ancora sarà il burattino mosso da Salvini e Di Maio?». Non si erano mai sentite parole simili di disprezzo rivolte a un primo ministro presente al parlamento europeo per tenervi un discorso.

Verhofstadt non ha semplicemente espresso delle critiche al governo italiano, cosa che sarebbe assolutamente legittima nell’ambito della dialettica politica, ma ha apertamente insultato, denigrato e provocato il primo ministro italiano presente personalmente nell’aula parlamentare.

Perché il vile attacco di Verhofstadt a un personaggio peraltro mite e sobrio come Conte? Perché tale profondo e incontrollabile astio nei confronti di Conte e più in generale del Movimento 5 Stelle?

La risposta è semplice: Verhofstadt rappresenta e incarna quella casta burocratica europea, marcia di privilegi e di ricchezza sottratta ai popoli europei, che ci vuole “servi” obbedienti e che vuole mantenere a tutti i costi l’attuale assetto socio-economico, anche al fine di conservare potere e privilegi.

Bene ha fatto Conte a replicare a Verhofstadt con queste parole: «C'è stato addirittura un capogruppo che ha dato del burattino a chi rappresenta il popolo italiano: io burattino non lo sono e non mi sento. Interpreto e sono orgoglioso di rappresentare un intero popolo. Sono orgoglioso di interpretare la voglia di cambiamento del popolo italiano e sono orgoglioso di sintetizzare una linea politica di un governo che non è burattino perché non risponde a lobby, a comitati di affari. Forse i burattini sono quelli che rispondono a lobby, gruppi di potere e comitati di affare».


7 commenti:

  1. Si, comunque sui vaccini siete stati dei voltafaccia e io non vi voto più. BYE BYE 5 stelle

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Va bene. La libertà è un bene prezioso. Quindi punite continuare a votare quelli di sempre, ti daranno tante belle soddisfazioni anche sui vaccini.

      Elimina
    2. Certo, per te sono solo i vaccini, gli altri interessi sevondo te non sono importanti. Allora viva le leggi ad personam che si sono fatti Forza Italia e PD, interessava solo a loro, le altre...chi si è visto si è visto. Buon altruista.

      Elimina
    3. D'accordo al 100%. Mai più 5 stelle, troppo ambigui su tutto.

      Elimina
    4. Sono perfettamente d'accordo. La libertà di scelta terapeutica in generale non può essere considerata alla stregua delle leggi ad personam o di altri temi di politica generale. Imporre il monoteismo scientifico per assicurare il commercio di prodotti delle multinazionali del farmaco vuol dire agire contro i diritti fondamentali dell'uomo e un ministero della salute 5Stelle deve (anche per impegno elettorale) avere la forza di garantire una cultura della salute di più ampie vedute svincolata da interessi economici e dictat internazionali.
      Che ce ne facciamo del giustizialismo (sia pur corretto) se poi non siamo più padroni della nostra salute?
      Prima di tutto si devono dare dei chiari segnali sui temi che hanno a che fare con la vita e la salute (come il tema vaccinale); poi, le tasse, le leggi ad personam, la corruzione e tutto il resto potranno trovare il loro giusto spazio.
      La sanità italiana invece di imporre coercitivamente trattamenti sanitari obbligatori ai bambini dovrebbe concentrarsi di più su tutti i casi di fallimenti di ogni genere che avvengono negli ospedali quotidianamente.
      L'attacco (comunque deplorevole) nei confronti del premier Conte che importanza può avere agli agli occhi dei vostri elettori se non rispettate gli impegni elettorali fondamentali?
      allo stato dei fatti non è possibile considerarvi come un governo sostanzialmente nuovo, siete come quelli di prima! a questo punto il mio voto (e non solo il mio) sarà destinato ad altri.
      Credo che degli elettori insoddisfatti sono la peggior propaganda che un movimento/partito politico posano avere.

      Elimina
  2. L'Europa non si esprime attraverso questi legnosi euroburocrati capaci solo di affiancarsi alle grandi lobby e di tenere distanri le Vere necessità dei cittadini europei in un mondo che cerca sempre più appiattimento e non INDIVIDIVIDUALITA RICONOSCIUTE.NON SONO LORO L'EUROPA .. SIAMO NOI, I VERI CITTADINI EUROPEI.

    RispondiElimina
  3. Anche per me lo stesso. Io ho votato 5 stelle soprattutto per la questione libertà di scelta terapeutica e in particolare per i vaccini. Che delusione ... peggio di quelli di prima!! Ed anche io non li voterò più. La Lega di Salvini è l'unica forza politica di un certo peso che al momento si preoccupa di questo e io li voterò e come me faranno molti e molti lo hanno già fatto in Abruzzo.

    BYE BYE :)

    RispondiElimina